CORPO E PANDEMIA

L’approccio espressivo corporeo psicodrammatico come strumento per il lavoro di cura

Milano, 24-25 giugno 2022

 

Come afferma David Le Breton “Il corpo è l’interfaccia fra il sociale e l’individuale, la natura e la cultura, l’aspetto psicologico e quello simbolico”.
Questo seminario vuole portare l’attenzione sulla dimensione della soggettività corporea e offrire l’occasione di recuperarla e valorizzarla ristabilendo i ponti fra corpo e parola, emozioni e pensiero, terra e cielo.
Durante questa pandemia, nel dipanarsi delle sue varie fasi di apertura e chiusura, siamo stati tutti costretti a navigare fra modalità di relazione “in presenza” e modalità di relazione “virtuale”.
Quale spazio ha avuto il corpo dell’altro e il nostro stesso corpo, nella relazione interpersonale? Come è stato possibile ascoltare il corpo e riconoscerlo nella sua presenza viva?
Durante il seminario si proporranno alcuni strumenti specifici quali l’azione, la scena, la maschera, il gesto, il gioco, la parola, per considerare il corpo nelle interazioni sociali attuali, in particolare il corpo nelle relazioni di cura dell’altro e di sé stessi, in connessione al proprio ruolo professionale.
Attraverso il lavoro psicodrammatico, con le maschere possiamo osservare, sentire, vedere e approcciare il corpo nelle sue dimensioni comunicative.
La scena psicodrammatica permetterà la costruzione di uno spazio transizionale che garantisce sicurezza per contemplare la corporeità attraverso accenni simbolici, metafore, giochi rituali e immaginazione poetica.

Dati del Corso
  • Period: Dal 24-06-2022 al 25-06-2022
  • Course's Place: Via Villa Mirabello, 6, Milano
Subscription
> SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF: