SCUOLA DI SVILUPPO DI COMUNITÀ

Metodi
Area Tematica:  Sociale

Dal 1985 siamo impegnati a diffondere la cultura del lavoro di comunità nelle sue diverse declinazioni proponendo corso di formazione teorico-pratici per il lavoro territoriale e la coesione sociale. Ad oggi abbiamo realizzato XVIII° edizioni della Scuola a Milano, Padova e Torino. Negli ultimi anni gli approcci che fanno riferimento al lavoro sociale di comunità e allo sviluppo locale partecipato hanno conosciuto una straordinaria attenzione, sia sul piano legislativo che sul versante teorico.

Sono molteplici e variegati i settori d’intervento interessati e le tematiche investite: riqualificazione e rigenerazione urbana, prevenzione delle tossicodipendenze, progetti giovani, promozione del benessere, educazione alla salute, peer education nella scuola, esclusione sociale, sostenibilità ambientale, sicurezza, educazione interculturale, politiche attive del lavoro e altro ancora.

All’indiscutibile diffusione delle “parole chiave” tipiche dello sviluppo di comunità (che affonda le sue radici nelle esperienze di cooperazione internazionale della prima metà del secolo scorso), quali ad esempio partecipazione, autopromozione, collaborazione, responsabilità condivisa e senso di appartenenza non ha però sempre corrisposto un uguale sforzo metodologico e tecnico. Se il piano dichiarativo è tracciato in maniera inequivocabile è sul versante applicativo che si registrano difficoltà. La proposta di una Scuola di Sviluppo di Comunità si colloca esattamente in questo spazio e intende offrire un luogo intenzionalmente focalizzato a potenziare il bagaglio metodologico, tecnico e strumentale che rende possibile trasformare le intenzioni lodevoli in azioni efficaci.

La Scuola si presenta quindi come una proposta dal forte taglio pratico-operativo che mira ad arricchire di strumenti concreti coloro che sono interessati ad operare con efficacia e soddisfazione nelle molte aree progettuali che attingono al patrimonio metodologico dello sviluppo di comunità.

La Scuola è articolata in complessive 21 giornate formative (10 moduli) così suddivise: 9 moduli di due giornate nella parte conclusiva della settimana (venerdì e sabato); un laboratorio intensivo residenziale di 3 giornate.

Vai al libro Collaborare: metodi partecipativi per il sociale