M.M. Metropolitana Milanese
La forte esposizione dei gruppi di lavoro a situazioni di stress emotivo può influenzare in influenza in maniera significativa il clima relazionale, con il rischio di erodere la fiducia reciproca e l’efficacia nella gestione delle interazioni con i diversi soggetti esterni ad un'organizzazione. A partire da queste premesse abbiano concordato con Metropolitana Milanese s.p.a. un percorso formativo rivolto a coordinatori e addetti della funzione security dell’azienda. L'esperienza, realizzata anche attraverso la metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® ha consentito di sviluppare una cultura operativa di tipo collaborativo capace di conoscere, riconoscere, gestire e trasformare…
ASST Cremona
Abbiamo condotto un percorso formativo rivolto ad educatori professionali e terapisti della riabilitazione psichiatrica di ASST Cremona e del privato sociale del territorio per individuare prospettive dei percorsi educativi in ottica di integrazione con i servizi territoriali. Attraverso la metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® è stato possibile far emergere l'importanza della collaborazione con i servizi e il territorio, nonchè approfondire la figura e il ruolo specifico dell'educatore professionale.
Metodi & C.I.R.C.E.
Gli adolescenti di oggi vivono un'età di passaggio biografica, in un'epoca di passaggio storica. I ricercatori ci dicono che, da alcuni anni, è in atto una mutazione generazionale che non ha eguali nei decenni precedenti. Il problema è dei ragazzi... che devono costruire un proprio modo di apprendere, dare senso ai propri vissuti e abitare il mondo, devono attuare tecniche di r-esistenza a problemi nuovi, in un periodo della vita già di per sé ricco di inquietudini, trasformazioni. Spesso ci riescono (ma le soluzioni non sempre le riconosciamo perché lontane dal…
Elettromeccanica Bombardier Transportation Italy
Gli studi di psicologia del lavoro e dell’organizzazione hanno messo in evidenza l’importanza degli aspetti discrezionali del ruolo come elementi determinanti per un buon clima organizzativo e la gestione dei cambiamenti. Su richiesta di un'importante azienda internazionale operante nel settore dei trasporti abbiamo realizzato diversi cicli di formazione finalizzati a facilitare un’espansione creativa dei ruoli professionali che, senza contraddire la dimensione prescritta, ha permesso ai partecipanti di giocare atteggiamenti attivi e intraprendenti (autoefficacia). L’esperienza ci ha insegnato che la creatività è la forma operativa per mezzo della quale si giunge…
Caritas Diocesana di Bologna
Nel settembre del 2015, in uno dei momenti più critici del fenomeno migratorio nel nostro paese, Papa Francesco ha lanciato un vibrante appello alla comunità cristiana ad aprirsi all’accoglienza. Pochi mesi dopo Caritas Italiana ha lanciato, a livello nazionale, il progetto Pro-tetto un’iniziativa tesa a promuovere condivisione, solidarietà, bene comune e responsabilità sociale diffusa. Alla base del progetto c’è l’idea che uomini, donne e famiglie abbiano la possibilità di trascorrere almeno sei mesi in un contesto familiare protetto che cercherà di ridargli fiducia e speranza. In collaborazione con Caritas Diocesana…
Progetto Mondo MLAL
Un progetto co-finanziato dall’Unione Europea che mira a rendere i cittadini più informati e consapevoli sull’importanza di un impegno comune per contribuire allo sviluppo globale, promuovere il benessere umano e proteggere l’ambiente, così come delineato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite attraverso gli Obiettivi di sviluppo sostenibile. Metodi e Istituto Italiano di Valutazione abbiamo collaborato all'iniziativa attraverso interventi di facilitazione e valutazione. Start the change! propone un modello educativo replicabile a livello internazionale per aumentare il ruolo attivo di giovani e studenti all’interno delle proprie comunità e, allo stesso tempo, rafforzare le reti tra scuole, organizzazioni della società civile…
Istituto Paulo Freire Italia
Siamo fra i soci fondatori dell' Istituto Paulo Freire Italia, un'associazione no profit che ha come riferimento la proposta socio-educativa del filosofo e pedagogista brasiliano Paulo Freire (1921-1997) e che si impegna dal 2005 a diffondere nel contesto italiano la sua opera, reinventandola collettivamente con persone, gruppi ed enti impegnati a sviluppare prospettive critiche per il cambiamento delle strutture sociali. In generale, l'Istituto Paulo Freire - Italia vede nell'educazione degli adulti e nell'azione sociale e culturale gli strumenti per la promozione delle persone e delle comunità, nella prospettiva dell' "essere di…
Le pratiche di validazione degli apprendimenti esperienziali sono volte all'identificazione, accreditamento e certificazione degli apprendimenti acquisiti in contesti non formali e informali. Tali procedure hanno assunto negli ultimi anni un crescente interesse da parte di formatori, ricercatori e responsabili dei servizi formativi in diversi Paesi. In sinergia con Istituto Italiano di Valutazione abbiamo collaborato a diversi programmi di validazione delle competenze nelle organizzazioni lavorative (private e pubbliche) Già a partire dalla metà degli anni Novanta, l'Unione Europea ha delineato i quadri di sviluppo della formazione, assegnando alle pratiche formali ed informali pari dignità rispetto…
Storicamente lo sviluppo di comunità (Community Development) nasce nell’ambito delle politiche internazionali di cooperazione allo sviluppo come «un programma che conta su comunità locali come unità d’azione e che cerca di unire l’assistenza dall’esterno con lo sforzo e l’autodeterminazione localmente organizzati. Tale programma cerca di stimolare l’iniziativa e le capacità direttive locali, come mezzo principale di mutamento».  Oltre mezzo secolo fa il Bureau of Social Affairs dell’ONU individuava sette elementi caratterizzanti l’approccio: 1) la focalizzazione sul miglioramento delle condizioni di vita di tutta la comunità; 2) la ricerca dell’integrazione fra le…
Cooperativa Sociale La Rete
"La possibilità per le persone con disabilità di vedere riconosciuti i propri diritti di cittadini a tutti gli effetti costituisce un elemento di civiltà inderogabile", questa affermazione si trova al primo punto dello statuto della cooperativa sociale La Rete di Trento, una realtà che da oltre trent'anni per migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie. Come Metodi stiamo accompagnando un interesse processo di sviluppo organizzativo che mira a migliorare l'efficacia dell'agire comune tenendo conto della sedimentazione di motivazioni, interessi, passioni e pratiche…